Cos’è la SEO?

Avete sentito il termine SEO nell’ambito dei siti web, ma non avete ancora capito di cosa si tratta? Se volete sapere cos’è la SEO siete nell’articolo giusto!

Cos'è la SEO: ottimizzazione di siti web per i motori di ricerca

La parola SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ossia ottimizzazione per i motori di ricerca. Il termine viene usato al femminile (la SEO) quando ci si riferisce all’attività di ottimizzazione, mentre viene usato al maschile (il SEO), quando si intende il consulente o comunque la persona che si occupa di questa attività.

Si tratta di un aspetto a cui si deve necessariamente prestare attenzione quando si mette online un sito internet, per non dover ottenere visitatori con annunci a pagamento (in questo caso si parla di SEA – Search Engine Advertising). La SEO si occupa di tutta quella serie di operazioni con le quali è possibile, nel tempo, migliorare il posizionamento di un sito internet su Google (ma non solo), nella ricerca con determinate parole chiave.
Un brevissimo esempio: avete un sito per il vostro negozio di strumenti musicali a Milano. Per voi sarà probabilmente importante che il vostro sito compaia nelle prime posizioni su Google, quando viene cercato con parole chiave come “strumenti musicali milano” o “vendita pianoforti milano” o “spartiti musicali milano” o altro ancora.

Cosa succede se il sito web non è ottimizzato per i motori di ricerca? Ecco un possibile scenario.

Avete ultimato il vostro nuovo sito o blog grazie ad un provvidenziale CMS (come WordPress), o avete speso fior di quattrini pagando un web designer. Sia come sia, siete entusiasti, mettete online il sito e aspettate fiduciosi di vedere nelle statistiche integrate se e quante visite riceverete. Nei primi giorni tutto è calmo, le statistiche sono ancora a zero, poi dopo qualche altro giorno iniziano a popolarsi, ma i numeri sono decisamente imbarazzanti. Trascorso qualche altro giorno iniziate a disperare, chiedendovi come sia possibile che quasi nessuno veda il vostro sito. È forse colpa del web designer che non ha fatto un buon lavoro? Il CMS utilizzato per creare il sito è in realtà una fregatura? Niente di tutto ciò. Il punto è che non essendovi forse affidati a qualcuno che avesse competenze SEO, nel sito sono stati inseriti semplicemente dei testi, sicuramente pertinenti dal punto di vista tematico, ma certamente non SEO frendly.

L’importanza di avere un sito SEO friendly

Avere un sito SEO friendly significa tener conto delle esigenze dei motori di ricerca. Chiarire quali siano le parole chiave con le quali i nostri potenziali visitatori o clienti ci potrebbero cercare su Google è quindi una cosa fondamentale. Dopo uno studio sulle keywords, considerando ovviamente molti altri aspetti che possono rendere il sito seo friendly, dobbiamo occuparci di utilizzarle nei titoli, nell’attributo alt delle immagini, in alcuni tag html, creando al tempo stesso un buon contenuto per gli utenti. L’ottimizzazione di un sito implica naturalmente molte altre operazioni sia interne che esterne. Tra quelle interne possiamo citare a titolo di esempio l’uso SEO friendly delle immagini e una buona struttura di linking interno, tra quelle esterne possiamo chiamare invece in causa la lunga ed estenuante attività di Link building, ossia l’ottenimento di link verso il nostro sito da parte di altri siti. Ecco quindi in poche parole cos’è la SEO.

Per domande o richieste di consulenza, non esitate a contattarmi!